MunsterNet

I trend più in voga tra i turisti di montagna

Snowkite, snowfer, snowtubing, manga ice park, go-kart su ghiaccio e chi più ne ha più ne metta

Cercare di cambiare le abitudini delle persone e il loro modo di pensare è come scrivere nella neve durante una tormenta. Ogni 20 minuti dovete ricominciare tutto da capo. Donald L. Dewar

Comprensori sciistici

Plan de Corones

Plan de Corones è una montagna del versante sud della Val Pusteria, vicino a Brunico. Per gli amanti dello sci sono disponibili oltre una trentina di impianti di risalita, che offrono servizio a 50 piste di oltre 100 chilometri. A Plan de Corones si scia con gli skipass del comprensorio Dolomiti Superski.

Champoluc

Champoluc, rinomata località turistica immersa in un ambiente naturale di incomparabile bellezza, è il paese più importante della Val d'Ayas in Val D'Aosta. Champoluc è all'interno del comprensorio sciistico di Monterosa Ski che ha oltre 180 chilometri di piste. In particolare nella zona di Champoluc si pratica il freeride su itinerari sempre diversi ed entusiasmanti.

Alpe di Siusi

In estate l'Alpe di Siusi è uno degli alpeggi più grandi d'Europa, mentre d'inverno è un importante comprensorio sciistico. Sono solo due i centri abitati della zona, Compatsch-Compaccio e Saltria: ma in tutta l'Alpe si trovano baite, hotel e strutture a disposizione degli escursionisti in estate e degli sciatori in inverno.

Tra le novità, lo snowkite è tra quelle più richieste
Drift Snowkite Magazine

Seguici su

Attenzione a come vi muovete sulle piste e nelle località di vacanza sulla neve. Ci si mette un attimo ad essere, o peggio ancora ad apparire, up o down, cool o out of date, trendy o trash, insomma, italianamente parlando, dei gran fighi o dei poveri cristi.

Per farla breve se pensate ancora che montare in sella ad uno skidoo e rombare sulle piste o in mezzo al bosco con la motoslitta sia cool ... vi sbagliate alla grande. Siete solo un retaggio del passato (l’anno scorso) e fate la figura del maleducato burino che rovina la quiete altrui.

E ancora. Se per caso d’estate avete preso lezioni di pattinaggio sul ghiaccio, spendendo un patrimonio in lezioni e ultimo modello di lame, convinti che per voi, che sciate solo a spazzaneve, sulla pista ghiacciata si aprissero le porte della riscossa ... siete completamente tagliati fuori. L’immagine da Autumn in New York con Richard Gere e Winona Ryder è appunto ... datata.

Ma il massimo dell’out of date è l’hotel in centro a Cortina, Courmayeur o Madonna di Campiglio. Non ce ne vogliano i gestori che tanto faranno il tutto esaurito nonostante noi, ma davvevo davvevo davvevo oggi è ‘in’ il lusso discReto, non esibito, e quindi il Resort sulla neve un po’ fuoRi dalla confusione.

Assolutamente cool è Sperimentare. Sia in termini di discipline sportive, ma anche come approccio alla vacanza. In sostanza se nel locale alla moda la sera invece di millantare le performance sulle piste da sci alpino raccontate sornioni delle disavventure in snowkite o snowfer oppure ancora della visita alla mostra locale di sculture in legno ... siete al centro dell’attenzione.

In quanto maschio posso assicurare che è davvero letale per le signore al tavolo il racconto della vostra giornata passata coi pargoli tra snowtubing, manga ice park, go-kart su ghiaccio e fun park. Tutte attrazioni che ormai sono determinanti nella selezione delle vacanze sulla neve con la famiglia.

È ancora ok la ricerca del Glam, ma nell’ottica del lusso discreto che quindi deve essere anche Chip. Le località glamour sono sempre le più ricercate perché è importante apparire, ma ostentare la scelta è davvero poco chic. Negli alberghi di Gressoney Cortina, Selva, Canazei, Cervinia e Madonna ci si è andati quasi per caso, scegliendo un hotel fuori dal clamore del centro e perché ci sono gli amici.

È molto ‘in’ la ricerca di località sciistiche che hanno saputo affiancare all’offerta Ski anche una ricca offerta di Après-Ski. Non solo di locali dove alcolizzarsi, ma anche attività diverse e luoghi di aggregazione. Le terme sono ormai un must imprescindibile, così come la possibilità di vivere la montagna in modo più slow, con l’ormai, altrettanto imprescindibile, passeggiata con le ciaspole, escursioni con mezzi trainati da cani e cavalli, ma anche serate in stile 'rave' con festa tra fuochi e musica, serate danzanti in baita, svago, ma anche benessere.

Attenzione quindi a come vi muovete durante la vostra vacanza sulla neve. È davvero questione di un niente e il vostro apparire si tramuta in uno scomparire e vi rimarrà il dubbio che nelle serate d’estate i vostri ‘amici’ racconteranno di quando voi siete entrati in baita mostrando a tutti i vostri costosissimi sci da discesa libera o da chilometro lanciato mentre tutti ormai erano pacificamente orientati a un più tranquillo, rilassante, aggregante e sciocchezzuevole Telemark.